• Meditazioni

    Meditazione per la felicità

    Titolo originale: ARMONIA RITMICA PER LA FELICITÀ DI GURU RAM DAS

    Per avventurarsi nella pratica della parte meditativa del Kundalini Yoga che prevede l’utilizzo dei mantra, che identifichiamo come il Naad Yoga, entrare in relazione con il mantra Guru Guru Wahe è uno dei primi passi che considero fondamentali.

    In questo articolo che ho dedicato a questo importantissimo mantra, potrai trovare maggiori dettagli https://adharmapiaceloyoga.com/mantra-guru-guru-wahe-guru/

    Quella che segue è una meditazione fondamentale, molto semplice, che ti permetterà di godere dei preziosi effetti di questo mantra. Se non hai una grande confidenza nell’usare la tua voce, non demormedere! piano piano inizia a portare il canto, e affidati al processo che metterai in atto. So che a volte quello che può essere scontato e immediato per tanti ( me compresa) non lo è per tanti. Pur rispettando i tuoi disagi e le tue difficoltà, di invito ad osare, e permetetre così alla sacra vibrazione che creerai con la tua voce di aiutarti.

    Per poter entrare nell’esperienza della meditazione, sappi che è un mantra di connessione al cuore e alla presenza del quarto Guru Sikh, Guru Ram Das che continua a sostenerci con la sua presenza amorevole dallo spazio misterioso dell’esisteza dell’anima. Sarai aiutato se sei un momento di grande difficoltà di qualsiasi tipo, sarà per te una guida di luce nel tuo cammino di crescita, e integrerà la parte terrena e infinita che è dentro di te. La felicità è dentro di noi, nel cuore di ogni sfida e sofferenza che possiamo incontrare, è uno stato del cuore e dell’anima, meditare e cantare questo mantra è un potente aiuto per andare verso…

    Prima di iniziare la pratica della meditazione

    Se hai deciso di praticare questa meditazine e non hai mai fatto il Kundalini yoga, per favore leggi questo post che ho scritto, dove illustro come aprire e chiudere lo spazio dello yoga. Segui il più possibile le istruzioni. https://adharmapiaceloyoga.com/struttura-di-una-lezione-di-yoga-kundalini/

    Brevemente ti ricordo che:

    • è importante aprire con i mantra destinati, e poi alla fine chiudire con gli altri.
    • rispetta la costruzione della meditazione, e non superare i tempi massimi dati.
    • puoi ridurre i tempi per inziare.

    Per mantenere il tempo in modo corretto ti suggerisco l’utilizzo di un timer. Io continuo a servirmi del modello che illustro in questo articolo, perché non amo le suonerie invadenti e continue. https://adharmapiaceloyoga.com/praticare-e-insegnare-yoga-con-lutilizzo-del-timer/

    La meditazione

    Posizione: siediti a terra a gambe incrociate, o su di una sedia cercando di non appoggiare la schiena allo schienale, e mantenendo i piedi ben appoggiati a terra alla larghezza delle anche. Mantieni la colonna vertebrale ben diritta, in entrambi i casi, e il mento leggermente rientrato.

    Occhi: tieni gli occhi aperti di 1/10.

    Mudra: gli uomini formano Shuni Mudra con la mano sinistra, la punta del pollice è in contatto con la punta del dito medio, e Surya Mudra con la mano destra, con pollice e anulare in contatto. Le donne invertono i mudra. mantieni rilassate le mani sulla ginocchia con i palmi rivolti in davanti e le braccia ben stese.

    Mantra: vibra a voce alta con un dolce monotono il seguente mantra:

    GURU GURU WAHE GURU GURU RAM DAS GURU

    Guru: insegnante o guida che ti porta dall’oscurità/Gu alla luce/Ru.

    Wahe: esclamazione di estasi e celebrazione della grandezza del Divino.

    Ram Das: Ram uno dei nomi di Dio e Das che significa servitore, letteralmente “Servo di Dio”, si riferisce in specifico a Guru Ram Das.

    Per ciascuna ripetizione ci vogliono circa 8-10 secondi.

    Tempo: Continua per 11-31 minuti. Puoi inziare con pochi minuti e poi costruire il tempo con molta calma, soprattutto se non hai dimsetichezza con l’utilizo dei mantra e con la meditazione.

    Per chiudere la meditazione

    Per 3 volte: mantenendo la posizione con le mani nei due mudra, inspira profondamente, tieni l’aria dentro mentre contrai ano, organi genitali e ombelico spinto in dentro verso la colonna per circa 20 secondi ( questa contrazione si chiama Mulbhanda), espira rilassando la contrazione senza spostare le braccia. Con la terza espirazione rilassa e chiudi con i mantra di chiusura come descritto nell’articolo.

    Basi musicali

    Nella meditazione non è indicato di usare una base musicale, ma lo puoi fare e scegliere quella che ti piace di più, che trovi più ispirante per questo viaggio verso il regno del cuore.

    Te ne suggerisco alcune che io ho usato spesso quando insegno questa meditazione, soprattutto le ultime due sono quelle che parlano in questo momento alla mia anima:

    COMMENTO ORIGINALE

    Quando Yogi Bhajan insegnò questa meditazione disse: “Porta una pace meditativa al Sé. È un maithuna. È così vibrante che anche le vostre labbra, il vostro palato superiore, la vostra lingua e tutto l’ambiente circostante percepirà l’effetto vibratorio.sarà sempre in ogni momento della vita. Viene chiamato estasi della coscienza. periore. È il mio mantra personale. Mi è stato dato da Guru Ram Das nel suo sé astrale, non quando ero sfidato ma quando lui, Guru Ram Das, era sfidato. La bellezza di questo mantra è che è stato trovato. Quando le nostre vite erano in pericolo, dissi: ‘Gente, mettiamoci a vibrare questo. Noi saremo sempre protetti. Oggi è la stessa cosa. Lo sarà sempre in ogni omento della vita. Viene chiamato l’estasi della coscienza. L’impossibile diventa puro, semplice, veramente possibile perché avete i valori che vi sono stati dati e avete dato voi stessi, anima e spirito, per quei valori che vi sono stati dati giustamente. È allora che Dio manifesta ogni cosa. E questo è il motivo per cui vibriamo questo semplice mantra con questo mudra”.

    Meditazione tratta dal manuale Sadhana Guidelines

    Sadhana Guidelines
    Il manuale fondamentale per chi pratica Kundalini Yoga

    Alla ricerca della felicità

    Felicità è...
    500 modi per vivere la gioia del momento!
    L'Arte della Felicità
    Dell'Arte della Felicità
    25 quadri, 25 modi per conoscere la felicità
  • Potrebbero interessarti

    Nessun commento

    Lascia un commento