• Meditazioni

    meditazione per nervi forti

    In questi giorni riflettendo su quanto può essere complicata la vita, su quante cose intense che si presentano giornalmente che vanno affrontate, mi sono ricordata di questa semplice meditazione che può fare la differenza fortificando il nostro sistema nervoso, per renderci più stabili, forti, sicuri di fronte a tutte le varie cose da affrontare.

    Come donna so, inoltre, quanto facilmente ci stressiamo per tutte le cose che vogliamo fare con intensità, senza lasciare indietro pezzi di noi stesse, finendo spesso con l’avere nervi deboli.

    Gli insegnamenti del kundalini yoga per la donna, ci ricordano che prendersi cura del nostro sistema nervoso è un vincolo importante se vogliamo vivere con più presenza e tranquillità.

    Prima di iniziare la pratica della meditazione

    Se hai deciso di praticare questa meditazine e non hai mai fatto il Kundalini yoga, per favore leggi questo post che ho scritto, dove illustro come aprire e chiudere lo spazio dello yoga. Segui il più possibile le istruzioni. https://adharmapiaceloyoga.com/struttura-di-una-lezione-di-yoga-kundalini/

    Brevemente ti ricordo che:

    • è importante aprire con i mantra destinati, e poi alla fine chiudire con gli altri.
    • rispetta la costruzione della meditazione, e non superare i tempi massimi dati.
    • il respiro è totale dal naso.

    Per mantenere il tempo in modo corretto ti suggerisco l’utilizzo di un timer. Io continuo a servirmi del modello che illustro in questo articolo. https://adharmapiaceloyoga.com/praticare-e-insegnare-yoga-con-lutilizzo-del-timer/

    LA MEDITAZIONE

    Posizione: siedi in Posizione Facile o Sukhasana con la schiena dritta. 

    Mudra: Donne: metti la mano sinistra a livello dell’orecchio e congiungi la punta dell’anulare con quella del pollice assicurandoti che le unghie non si tocchino. Porta la mano destra nel grembo, unendo la punta del pollice con quella del mignolo. Uomini: metti la mano destra al livello dell’orecchio, congiungendo la punta del pollice con quella dell’anulare, le unghie non si toccano. Porta la mano sinistra nel grembo unendo la punta del pollice con quella del mignolo. 

    Occhi: sono aperti per 1/10. 

    Respiro: lungo e profondo dal naso, ma non potente.

    Durata: comincia con 11 minuti ed con calma costruisci il tempo fino ad arrivare a 31.

    Per chiudere: alla fine della meditazione, inspira profondamente, apri le dita, alza le mani scuotendole rapidamente per qualche minuto e poi rilassati. 

    COMMENTI: praticare questa meditazione calma e fortifica i nervi, aiuta a proteggerti dall’irrazionalità.

    PRATICHIAMO INSIEME

  • Potrebbero interessarti

    Nessun commento

    Lascia un commento