• Essere Donna / Meditazioni

    Il potere della madre divina. Meditazione

    Care donne ho scelto questa bella meditazione come proposta di pratica per la nostra festa in questo 8 marzo 2021, perchè abbiamo tutte bisogno di affidarci alla Madre Divina che è in noi e fuori di noi.

    Il dono di essere madri ha un senso molto ampio, infatti racchiude, indubbiamente, quello di procreare mettendo al mondo piccoli esseri umani, ma in realtà è una capacità che ogni donna ha di dare la vita per prima a se stessa, e poi al mondo in tante forme e modalità. Siamo tutte Madri Divine, tutte abbiamo il potenziale per nutrire e accudire.

    Questa bella meditazione è per coltivare l’amore della Madre Divina nel tuo proprio corpo e nella tua psiche. Per risanare ferite che hanno a che fare strettamente con la tua storia di donna, episodi passati come presenti.

    E’ molto lenitiva e calmante. Praticandola diventerai il tuo terapeuta nell’intimità del tuo spazio interiore e della tua casa.

    Chiusura e apertura per meditare: Ricorda di aprire sempre e chiudere con i mantra specifici, anche se mediti per 3 minuti. A questo link trovi tutte le specifiche, anche un file che potrai scaricare con i mantra scritti per bene. https://adharmapiaceloyoga.com/struttura-di-una-lezione-di-yoga-kundalini/

    Posizione: Siediti a terra a gambe incrociate, o su di una sedia cercando di non appoggiare la schiena allo schienale, e mantenendo i piedi ben appoggiati a terra alla larghezza delle anche. Mantieni la colonna vertebrale ben diritta, in entrambi i casi, e il mento leggermente rientrato.

    Mudra: Poggia il palmo della mano destra al centro del petto, quindi la mano sinistra sopra il dorso della mano destra. ( Gli uomini mettono invece la mano destra sopra la sinistra).

    Occhi: sono semplicemente chiusi.

    Mantra e respiro: Inspira profondamente dal naso e canta il mantra Ma 8 volte per espiro, ogni volta, così:

    Inspira profondamente e canta a voce alta : Maaaa Maaaa Maaaa Maaaa Maaaa Maaaa Maaaa Maaaa

    Durata: Puoi inziare anche con 3 minuti, e poi con calma arrivare fino a 11 minuti, non superare questo tempo massimo dato.

    Per terminare la meditazione: Mantieni la posizione totale fino alla fine della chiusura. Inspira profondamente dal naso, tieni l’aria per circa 15 secondi contraendo ano organi genitali e ombelico, espira dal naso e rilassa.

    Subito dopo prenditi qualche istante per: Continuare a stare seduta in silenzio e lasciare che la luce e il suono nel tuo cuore si espandano e si irradino in tutto il tuo corpo e oltre. Ripercorri la tua vita dall’inizio e ricorda tutto di com’è stato per te essere una donna. Lascia che tutto emerga per essere guarito e benedetto nell’amore del tuo cuore.

    Se fai con regolarità questa meditazione, prendentoti un ‘impegno giornaliero, potresti in alcuni giorni volerti focalizzare su un solo evento, aspetto o problema. Scegli ciò che vuoi guarire e arrenditi all’amore divino della Madre.

    Il mantra:

    Il mantra Ma ha con se la vibrazione della Madre Universale. Ti connette alla Madre Divina e se mediti con Ma, si dice che crei un campo di forza protettiva attorno a te molto potente.

    Ma sta per Luna.

    E’ il suono del bambino che usa per rivolgersi alla mamma. la nostra anima è il bambino e l’Universo è la Madre. Se la chiamiamo lei verrà in nostro aiuto a darci conforto e sostegno.

  • Potrebbero interessarti

    Nessun commento

    Lascia un commento