• Pranayama e respiro

    Praticare il respiro di fuoco per 31 minuti di sequito

    “Non sei ciò che pensi di essere. Sei ciò che le ghiandole secernono, a che velocità e la proporzione di quanto secernono. Questo è molto importante. Il Respiro di Fuoco fa tutto questo.” “31 minuti di Respiro di Fuoco ogni giorno regoleranno l’ipofisi. L’ipofisi regolerà l’intero sistema ghiandolare. Il sistema ghiandolare cambierà il sistema nervoso. il sistema nervoso dirà al sistema organico del sangue ”. Yogi Bhajan

    Ho voluto dedicare un articolo singolo a questa importantissima pratica, perchè ne ho fatto l’esperienza diretta per un pò di tempo.

    Anni fa mi ero iscritta ad una bellissima formazione di Pranayama del Kundalini yoga, di cui ho un ricordo speciale, e ci fecero praticare, per ben due volte in momenti diversi, il Respiro di fuoco per 31 mn. di seguito, per me fu per la prima volta. Neanche sapevo che fosse possibile.

    Fu folgorante! un’esperienza che mi penetrò così profondamente, che volli subito inserirla nella mia pratica quotidiana dell’epoca!

    Anche se negli anni non sono più tornata a fare 31 mn. continui, il ricordo è rimasto potente dentro di me e, soprattutto, non ho mai smesso di inserire anche solo pochi minuti di Respiro di fuoco all’interno della mia sadhana quotidiana.

    AVVERTENZA

    Se non hai familiarità con questo pranayama, anche se forse pratichi Kapalbhati già ( che è il pranayama che è più vicino al Respiro di fuoco), ti suggerisco di leggere l’articolo in cui riassumo tutti i dettagli tecnici, o di guardare il video collegato con tanta attenzione, perchè le modalità con cui nel Kundalini yoga usiamo questo importante respiro sono tipiche solo del nostro stile di yoga.

    Qui trovi l’articolo:

    Qui trovi il video:


    Costruire i 31 mn.

    Non fare subito il tempo massimo, ma costruiscilo piano piano iniziando anche solo con 5 mn., passando per le mete temporali importanti, come gli 11 mn., i 22, fino ai 31mn. come coronamento di un processo che potrebbe richiedere anche 2/3 settimane.

    Fai attenzione alle cautele elencate nell’articolo generale sul respiro di fuoco.

    POSIZIONI: puoi fare questa questa pratica in una delle varie posizioni meditative: Sukhasana o posizione facile, Padmasana o la posizione del loto, Vajrasana o la posizione della roccia, ma anche su una sedia o steso a terra.

    Per poter respirare in modo efficace cerca di mantenere la colonna ben diritta e un leggero Jalandhara bandha.

    Mudra: puoi tenere le mani in Gyan Mudra, la punta del pollice contro la punta dell’indice, ma anche

    in grembo nella Stretta di Venere con i palmi verso l’alto.

    Musica

    Quando ho praticato nella formazione del Pranayama i 31 mn. di respiro di fuoco, fu usata questa base musicale che continene porprio il ritmo giusto del pranayama.

    Te la segnalo:

    Potrai fare questa pratica da sola, ma anche aggiungerla ad altre tecniche del Kundalini yoga.

    Potrebbe essere importante se deciderai di farla da sola, di fare prima qualche esercizio di riscaldamento oppure una piccola sequenza e subito dopo i 31 mn., nel caso aggiungi anche un piccolo rilassamento. Arrivare e tenere il tempo massimo è un impegno importante che metterà in moto tutti gli effeti che il Respiro di fuoco ha di suo in maniera potente, tienilo presente quando ti siederai sul tappetino.

    Cerca di considerare nella tua pratica sempre il momento del rilassamento. Se proprio non riesci a farlo di 11 minuti, fallo almeno di 8 minuti. Soprattutto organizzati anche per uscire dal rilassamento nel modo indicato che trovi nel link che ti segnalo più sotto.

    POSTURA per il rilassamento: stenditi a terra in Shavasana o la posizione del “cadavere”.

    Uscita rilassamento:

    A questo link trovi la spiegazione su come fare a venire fuori dal rilassamento. https://adharmapiaceloyoga.com/come-si-esce-dal-rilassamento-nel-kundalini-yoga/

    Se praticherai i 31 mn. da soli ricorda che il rilassamento va fatto a terra in Shavasana.

    Prima di iniziare la pratica

    Se hai deciso di praticare questo pranayma singolarmente e non hai mai fatto il Kundalini yoga, per favore leggi questo post che ho scritto, dove illustro come aprire e chiudere lo spazio dello yoga.

    Come si apre e si chiude una pratica di Kundalini Yoga



    Alcuni testi di Pranayama/respiro che sono stati un’importante riferimento per me:

    Il Respiro
    Essere in perfetta salute e combattere lo stress attraverso una respirazione consapevole
    Pranayama - La dinamica del respiro
    Teoria e Pratica del Pranayama
    L’arte della respirazione yoga
    Manuale di Yoga Neti
    Il tradizionale metodo Jala Neti per la pulizia delle vie nasali
    Il Grande Libro del Respiro
    Esercizi e tecniche per ottenere salute e vitalità, concentrazione e rilassamento
    Prana Pranayama Prana Vidya

    Qualche manuale di Kundalini Yoga:

    Kundalini Yoga e la Meditazione
    L’evoluzione a un mondo centrato sul cuore
    La Kundalini
    L’Energia Divina in Noi
    Kundalini Yoga

    Qualche articolo per la tua pratica:

    Panca Yoga
    Panca da meditazione in faggio, regolabile in altezza
    Scialle in Cashmere da Meditazione
    100% lana
    Cuscino Zafu Zen Fantasia - Alto
    Cuscino per meditazione o yoga
    Neti Pot in Rame per Irrigazione Nasale
    Lota in Rame per il lavaggio nasale
    Cuscino per Occhi alla Lavanda
  • Potrebbero interessarti

    Nessun commento

    Lascia un commento